+39 351 7839640 kalipedog@gmail.com

Dog trek & hike sulla neve al Monte Bolettone

dog trekking

Un trekking facile ma molto panoramico!

Il Monte Bolettone una cima facile ma di piena soddisfazione, è una meta ideale per un trekking facile e armonioso, ma che sa regalare meravigliosi panorami sul Resegone, le Grigne , il Lario e nelle giornate più limpide la vista spazia fino al Monte Rosa!

NON SCORDARTI DI LEGGERE LE NOSTRE REGOLE DEL BLOG, CLICCA QUI!

Bolettone a sinistra, nascosto dalla vegetazione e Doss Maio a destra

Pronti partenza dog trek!

Il nostro dogtrekking inizia dal grande parcheggio presso l’Alpe del Vice Re, sopra Albavilla in provincia di Como ( parcheggio a pagamento in stagione estiva). Seguiremo l’indicazione per il Rif. Capanna Mara a circa 50 minuti di cammino. Dapprima incontreremo un tratto di strada asfaltata fino al Rif. Cacciatori, poi pian piano la strada si fa sentiero comunque largo e comodo seppur a tratti piuttosto ripido. Durante la stagione fredda, il lastricato di pietre che si incontra a tratti può diventare molto scivoloso, dunque prestare attenzione.

Il panorama che si intravede dai rami spogli durante la stagione invernale è già molto gradevole, sulla pianura e le montagne circostanti. Abbiamo fatto molte volte questa passeggiata perché merita sempre molto ed anche perché da Capanna Mara si possono anche raggiungere altre mete molto belle come per esempio il Monte Palanzone e Rif. Riella ( altro dog trek facile e di grande pregio panoramico)

Dopo circa 20 minuti il sentiero diventa meno ripido e si può godere di un bellissimo tratto semi pianeggiante che attraversa una pineta incantevole. Si riprende in dolce salita di una decina di minuti per arrivare a Capanna Mara dalla cui terrazza si può già godere il bel panorama ora più aperto.

Il trekking continua in direzione Monte Bolettone

Arrivati a Capanna Mara, prima dell’edificio, pieghiamo a sinistra e con 5 minuti di salita arriviamo ad un panoramico bivio ( Bocchetta di Lemna) dove troveremo l’indicazione a sinistra per il Monte Bolettone a 40 minuti ( se andassimo a destra andremmo invece al Monte Palanzone). Dopo una breve sosta per bere e infilare i ramponcini per aver maggiore stabilità sulla superficie di neve a tratti ghiacciata continuiamo a zampettare risalendo un tratto dove c’è più neve sotto le nostre zampe!

Arriviamo così ad un bellissimo punto panoramico dove ci fermiamo per ammirare alberi ricoperti di neve ghiacciata e applichiamo la crema di protezione alle zampe di Naira e Cody, mentre per Willy sono necessarie le scarpette in quanto lui è più sensibile. Siamo davvero estasiati da questo panorama che si rivela a tratti magico e proseguiamo in un bel tratto boschivo di larici e faggi spogli per poi prendere l’ultimo tratto di salita prima della cima dove il panorama si apre completamente sul lago e sul Monte Rosa. Arriviamo alla croce di vetta fiancheggiando sulla sinistra il Rif. Bolettone che è chiuso.

Una volta arrivati, foto di rito, ammiriamo il panorama , uno spuntino veloce ( oggi il trekking non è particolarmente impegnativo e vista la superficie nevosa e quindi fredda niente spuntino per i dog trekker, che invece avranno una volta arrivati alla macchina per il ritorno..)

Dog trek sulla via del ritorno…

Per il ritorno optiamo per una bellissima variante. Intraprendiamo per qualche decina di metri il sentiero da cui siamo arrivati per poi, prima di intraprendere la discesa larga e comoda ( sebbene innevata) che sarebbe la carrozzabile che porterebbe al Rif. Bolettone, imbocchiamo una salita di una manciata di minuti fino al Doss Maio da cui si gode un’altra veduta meravigliosa! Grande panoramicità, scendiamo dal breve sentiero di cresta che sembra tuffarsi sulla pianura per poi agganciarci alla carrozzabile innevata.

Dopo circa 20 minuti di discesa, facciamo una pausa per togliere i ramponcini che sono stati davvero molto utili e proseguiamo per circa altri 20-25 minuti sempre in discesa facile fino al parcheggio. Un pò prima del parcheggio ci sono dei bellissimi prati dove essendo un momento tranquillo, sleghiamo un po’ i dog trekker per fare quattro corse e giocare insieme. Arriviamo alla nostra auto e i nostri dog trekker una volta accomodati, possono finalmente gustare il loro goloso spuntino!

Kalipè a tutti!

Leave a Reply

CHI SONO

Nata nel 1978, la mia vita è stata fin dall’infanzia profondamente legata ai cani e alla montagna, fonti inesauribili di passione. Qualificata come educatrice e addestratrice cinofila ENCI e istruttrice di trekking CSEN, ho trasformato il mio amore per l’outdoor e l’avventura in montagna in una professione.

CERCA TRA GLI ARTICOLI

CATEGORIE